NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand

Cookie Policy per www.ristorantepappacarbone.com/

Uso dei cookie

Il "Sito" (www.ristorantepappacarbone.com/) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.ristorantepappacarbone.com/. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.ristorantepappacarbone.com/ per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.

Tipologie di Cookie

Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Www.ristorantepappacarbone.com/ userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

Www.ristorantepappacarbone.com/, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.ristorantepappacarbone.com/ e che che quindi non risponde di questi siti.

Elenco Cookies

Nome del CookieDominioScadenzaCookie Terze PartiCookie PermanenteCookie Sessione
__gads .ristorantepappacarbone.com 08 giugno 2017 alle 21:18 729 giorni   Permanente  
test_cookie .doubleclick.net 09 giugno 2015 alle 21:33   Cookie Terze parti    
f0279614ee9f0cf91388896d80fe7f7f www.ristorantepappacarbone.com 09 giugno 2015 alle 21:33        

Ultimo aggiornamento: martedì, 09 giugno 2015



Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/PH19214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265
Blog pappacarbone

Menù di Pasqua

Dalla terra

Aperitivo pasquale: polpette di melanzane, capicollo, soppressata, salsiccia secca, quiche di asparagi selvatici, carciofo arrostito

Sformatino si patate e broccoli con salsa di pecorino di Moliterno

Ravioli di bietola e provola con favette, caciocavallo e rosmarino

Agnello arrostito alle erbe mediterranee

Oppure

Pollo nel suo sugo con cocotte di piselli, cipollotto e pepe nero 

Gelato alla pastiera napoletana 

Bigné agrumi e fragole

Piccola pasticceria 

Dal mare

Aperitivo pasquale: polpette di melanzane, capicollo, soppressata, salsiccia secca, quiche di asparagi selvatici, carciofo arrostito

Tartare di  dentice, carciofi e cipollotto con pomodorino del  Vesuvio

Ravioli di bietola e provola con vongole veraci r pomodorino giallo

Spiedino di gamberi con maionese di colatura e mallone

Gelato alla pastiera napoletana 

Bigné agrumi e fragole

Piccola pasticceria

 

Il costo del menù è di € 50,00 a persona e comprende acqua, caffè, vino della casa e digestivo

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Menù di San Valentino

“La cucina è una cosa seria” R.I.


Aperitivo napoletano


Tartare di orata di mare con mela annurca

Mallone con gamberi di nassa


Pansotto farcito di genovese con tartufo nero e riduzione di pecorino


Pescato del giorno in guazzetto di pomodorino giallo e capperi di Pantelleria

Oppure

Faraona cotta nel sugo d’arrosto con carciofi gratinati in cocotte


Cuore di brioche calda con chantilly agli agrumi e frutta secca

Piccola pasticceria di Pappacarbone



Il costo del menù è di € 60,00 a persona comprensivo di acqua, caffè e vino della casa.

A San Valentino il Ristorante Pappacarbone sarà aperto sia a pranzo che a cena

Il menù di San Valentino è disponibile già da sabato 13 febbraio sia a pranzo che a cena



…”I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno. Essi sono altrove molto più lontano della notte molto più in alto del giorno nell'abbagliante splendore del loro primo amore”…

 

J. Prévert


Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Menù Epifania 2016

 

Aperitivo napoletano: calzoncello scarola e provola, pan brioche ai fichi con capicollo 


Zuppa di carciofi freschi con polpettine di podolica e pecorino


Tagliolini di semola con tartufo nero e colatura di alici


Astice al vapore con maionese di rapa rossa e scarola grigliata al cipollotto


Castagne calde in guazzetto di agrumi


Tarte Tatin di mela annurca con salsa al calvados


Piccola pasticceria

 

Il costo del menù è di € 60,00 a persona comprensivo delle bevande da noi abbinate

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Carissimi amici,
il più bel regalo di Natale non sarà sotto l'albero, non sarà incartato e non avrà prezzo.
Lo troveremo nell'aria, in un abbraccio, in un semplice sorriso, in uno sguardo, in un bacio.
Vi auguriamo di tutto cuore un Natale pieno di cose che contano, che possano arrivare al cuore ed abbracciare la vostra anima.
In occasione delle feste natalizie, il ristorante resterà chiuso solo il giorno 24. Il 25, il 26 ed il 27 resterà aperto solo a pranzo.
Il 31 ci troverete per il cenone e l'1 gennaio per pranzo.
Queste sono le nostre proposte per Natale, Santo Stefano e 1 Gennaio:

 

Dalla terra


Polpettine di melanzane, crocchettine di patate, calzoncello con scarola, pane e lardo di Colonnata, babà rustico

 

Sformato di patate e broccoli con di pecorino

 

Ravioli farciti di bietoline al limone

 

Capicollo di maiale brasato con polenta alla verza

 

Sorbetto alle mele annurche

 

Dolce alle nocciole di Tenuta Nannina con salsa al cacao

 

Il costo del menù è di €45,00 a persona e comprende acqua, caffè e vino della casa

 

Dal mare


Polpettine di melanzane, crocchettine di patate, calzoncello con scarola, pane e lardo di Colonnata, babà rustico

 

Carpaccio di baccalà affumicato con pane e fichi

 

Paccheri con cicala di mare

 

Trancio di pescato locale profumato agli agrumi con patate e chiodini

 

Sorbetto alle mele annurche

 

Dolce alle nocciole di Tenuta Nannina con salsa al cacao

 

Il costo del menù è di € 50,00 a persona e comprende acqua, caffè e vino della casa

 

Invece, il 31 dicembre: Menù di San Silvestro


Cuoppo di calamaretti, pane ed alici, ostrica affumicata

 

Tartare di spigola di mare con mela annurca

 

Crema di patate e porri con gamberi rossi e verdure essiccate

 

Raviolo di baccalà, tartufo nero e colatura

 

Ombrina al vapore, cipolla di Montoro cotta nella cenere, pappa di carciofi

 

Baccalà fritto in tempura

 

Zampone e lenticchie

 

Bignè limone e calvados

 

Frutta secca di Natale

 

Il costo del menù è di € 80,00 a persona e comprende acqua, caffè e vino della casa

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Menù dell’Immacolata

 

Disponibile da domani sera fino all’8 

Terra

Polpette di melanzane e finocchietto

Pane e lardo di Colonnata

 

Sformatino di patate e broccoli con fonduta di pecorino 

Risotto mantecato con emmenthal campano e funghi chiodini

Capicollo di maialino con castagne e alloro

 

Sorbetto alla mela annurca di Tenuta Nannina

Crostatina al caramello con mandarini e mentuccia

Piccola pasticceria

 

Il costo della proposta di terra è di €45,00

a persona ed è comprensivo delle bevande da noi abbinate

 

Mare

Polpette di melanzane e finocchietto

Cuoppo di alici paesane

 

Tartare di orata di mare con mela annurca

Pasta e patate con pescatora in bianco

Mazzancolle gratinate con scaroline napoletane

 

Sorbetto alla mela annurca di Tenuta Nannina

Crostatina al caramello con mandarini e mentuccia

Piccola pasticceria

 

Il costo della proposta di mare è di €50,00

a persona ed è comprensivo delle bevande da noi abbinate

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Serata Arte e cibo venerdì 13 novembre da Pappacarbone



Aperitivo



Insalata di polpo verace, carciofi e petali di prezzemolo al limone



Pennone con zucca, provola e gamberetti



Petto e coscia di faraona laccata al miele con parmigiana di zucchini



Bignè al caffè assoluto



Il costo della cena è di €40,00 a persona ed è comprensivo delle bevande da noi abbinate (acqua, vino della casa, caffè, digestivo)

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I VENERDÌ DA PAPPACARBONE

Con lo Chef Rocco Iannone
ARTE E CIBO a cura di Rosa Cuccurullo
LUCIO LIGUORI e ALESSANDRO MAUTONE


Sapori Mediterranei
inaugurazione il 13 novembre 2015, h 20.00
Ristorante Pappacarbone - via Rosario Senatore, 30 a Cava de’ Tirreni (SA).


Comunicato stampa


Il quarto e ultimo appuntamento della rassegna "I venerdì da Pappacarbone", chesi terrà venerdì 13 novembre alle ore 20:00, vedrà protagonisti Alessandro Mautone e Lucio Liguori, due fra gli artisti ceramisti più rappresentativi del nostro territorio, con una mostra dal titolo "Sapori mediterranei" presentata dal critico Maria Giovanna Sessa. 


Saranno in esposizione sei vasi in maiolica di Lucio Liguori mentre Alessandro Mautone presenterà cinque gouache su carta, una tempera su tela e due 
Si combineranno alle pietanze alcune ceramiche di Christa Mathia.

SAPORI MEDITERRANEI 
di Maria Giovanna Sessa

Liguori e Mautone, abili artefici che hanno maturato grande esperienza nell’arte ceramica, sono amici legati da lunga consuetudine, avvezzi da sempre a confrontarsi ed a suggerirsi reciprocamente nuove tecniche e soggetti: questa iniziativa che li vede fianco a fianco in dialogo con le suggestioni evocate dal cibo costituisce quindi un’occasione unica e stimolante per gli spettatori. 


I sei vasi presentati da Liguori rispecchiano pienamente la sua visione artistica, fortemente influenzata dallo spirito mediterraneo, dall’amore per il mare e per i colori della natura: un panciuto recipiente dagli azzurri smalti che creano un motivo stilizzato di onde; un vaso biansato dai toni verde ramina, decorato nella parte inferiore smaltata in bianco, con immagini di pesci fantastici; un vaso, simile per dimensioni ad un antico kantaros, e come forma ai vasetti di uso comune per la conservazione delle alici sotto sale, decorato con “il pesce povero” amato da Liguori, che pare muoversi tra sottili steli vegetali. Colpisce per la sua maestosità il grande vaso dai toni grigi e blu ritmato dal movimento di piccole alici, costituito da un lungo collo cilindrico che poggia sulla base trapezoidale con sporgenze laterali modellate come aguzze teste di pesce.


L’ultimo manufatto è un personale omaggio di Lucio Liguori all’incisore e grafico olandese Escher che è da sempre fonte di ispirazione per le opere del nostro autore, con le sue costruzioni impossibili, caratterizzate da tassellature del piano e dello spazio,da motivi a geometrie interconnesse. Liguori reinterpreta in argilla gli effetti paradossali delle incisioni del grande maestro: l’opera Metamorfosi, arricchita da una luce interna, presentata in quest’occasione, ne è un eccellente esempio.


Alessandro Mautone, scultore-ceramista napoletano, con il suo percorso e la sua cultura storica ed artistica fortemente legata al mondo mediterraneo, eleva ad arte maggiore la ceramica, attualizzando una tecnica ed una pratica considerata spesso ancora semplice artigianato. Nella poetica del nostro artista simbolicamente il vaso rimanda al corpo della donna , ossia ad un contenitore che racchiude al suo interno qualcosa di oscuro, di sconosciuto: la donna è anche il soggetto ossessivamente evocato da Henry Moore che Mautone mutua nei suoi vasi-oracolo. Essi sono caratterizzati dal vuoto che interrompe il vigoroso modellato esterno, lasciando lo spettatore smarrito dalla improvvisa privazione di forma e materia. Uno di questi vasi, grezzo all’esterno e smaltato all’interno dell’ampia bocca, sarà esposto negli spazi del Ristorante, insieme ad uno dei maestosi vasi-olla, i recipienti panciuti in argilla ispirati alle antiche olle, in cui i Romani cucinavano o conservavano grano, farina, olio, per preservare le derrate alimentari durante i lunghi percorsi di navigazione verso i centri commerciali del Mediterraneo o addirittura custodivano le ceneri dei defunti. Sarà esposto un dipinto a tempera raffigurante un locale notturno popolato dalla strana fauna umana che compare in molte opere di Mautone: bizzarre creature, personaggi fantastici che discendono dal mondo dei fumetti creati dall’autore durante la sua esperienza di grafico e di illustratore nella prima fase della sua formazione; infine una mattonella in bianco e nero di stile espressionista, anch’essa frutto di molteplici accostamenti che creano il suo lessico complesso, fondato su elementi che l’artista aggrega e contamina al fine di giungere alla sua personale ed inedita narrazione.


Ristorante Pappacarbone

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Lo chef salernitano Rocco Iannone e il pizzaiolo Daniele Uditi sono stati scelti come ambasciatori dell’autentica cucina italiana negli Usa. Dal 10 al 12 novembre prossimi, infatti, il Francesco's, famoso ristorante italiano della città di Orlando, ospiterà l’evento culinario “The italian gourmet ambassadors”, una tre giorni dedicata ai sapori più autentici della cucina italiana interpretati da Iannone, Uditi e Francesco Aiello (co-proprietario del ristorante).

Rocco Iannone, cuoco del Ristorante Pappacarbone di Cava de’ Tirreni, proporrà due menù studiati per onorare la tradizione e per inglobare nelle sue creazioni alcuni ingredienti a km 0 disponibili in loco.

«Voglio trasmettere agli americani il mio pensiero di cucina della mamma fatta di sapori autentici tradizionali italiani - sottolinea il cuoco salernitano - Intendo questa mia prima esperienza negli Stati Uniti come un modo di esportare la mia filosofia di cuoco contadino che valorizza i sapori del proprio orto e si confronta con un pubblico eccellente oltreoceano. La sfida è convincere il pubblico che ama la gastronomia che la cucina è un’arte libera di espressione personale che serve a soddisfare il palato e allunga la vita quando è genuina».

continua a leggere l'articolo -->

(fonte lacittadisalerno.it)

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I VENERDÌ DA PAPPACARBONE

Con lo Chef Rocco Iannone 

ARTE E CIBO da maggio a ottobre a cura di Rosa Cuccurullo

ANTONIO PETTI

Figure

Quarto appuntamento inaugurazione il 2 Ottobre 2015, h 20.00

Ristorante Pappacarbone  - via Rosario Senatore, 30  di Cava de’ Tirreni (SA). 

Comunicato stampa

Da Pappacarbone, a Cava de Tirreni, ancora un venerdì d’arte.

Presentato da Rino Mele, dal 2 ottobre, Antonio Petti espone sette opere su tela e cinque opere su carta , una raccolta assai interessante che ci propone la città singolare della artista napoletano.

Figure s’intitola la raccolta e sono segni d’una umanità che si muove, danza, si rincorre, ma il cui obiettivo sfugge a se stessa.

Si combineranno alle pietanze alcune creazioni ceramiche di Giuseppe Cicalese.

 

Biografia 

‘Antonio Petti è un disegnatore nato’. Così scrive Filiberto Menna su Paese Sera in una recensione a proposito di una mostra dell’artista tenuta a Salerno nel 1983. E, in effetti, quasi tutta l’attività di Antonio Petti è incentrata sul disegno.                                                                            

I più importanti critici e scrittori hanno sempre accompagnato il suo lavoro. Enrico Crispolti, ad esempio, per i ‘Disegni per il Novellino’, scrive tra l’altro che ‘Petti va affinando una critica di costume ad alto livello’.

Per non dire di Edoardo Sanguineti, che è stato tra i primi ad intuire l’importanza del lavoro artistico di Petti. Sanguineti scrive, nella presentazione alla mostra alla Galleria La Bottegaccia di Salerno nel 1973, e poi a Roma nel 1975 alla galleria Schneider :’Isolando il dettaglio Petti invita a cercare oltre l’apparenza, a decifrare la sostanza delle relazioni umane.’ 

E ancora Dario Micacchi scrive, a proposito dei disegni illustranti il ‘Vangelo di Luca’, presentati in mostra e in un pubblico dibattito a Napoli nel 1982, con Enzo Striano, Maria Roccasalva  e Luigi Compagnone:’Hanno un tempo lungo questi disegni di Antonio Petti, il tempo della lunga risonanza del segno nella coscienza’. E’ pure del 1982 la mosta alla Libreria Marotta a Napoli. Segue poi, alla Galleria ‘La Piazzetta’ a Roma, la bella mostra con disegni su Masaniello, accompagnata dalla pre-sentazione di Domenico Rea.

Francesco Vincitorio, critico all’Espresso, gli dedica nel 1983 una monografia, pubblicata a Napoli dall’ Editore Marotta. Vincitorio scrive, tra l’altro, di ‘un segno originalissimo, che in breve si è fatto magistrale’. E’ dell’anno successivo la mostra a Roma alla Galleria Alzaia.

La collaborazione alla terza pagina del Mattino, tra il 1980 e il 1981, segna l’incontro con Luigi Compagnone, il grande scrittore napoletano che, presentando a Milano alla Biblioteca Sormani, nel1982, una personale dell’artista, scrive:’ Antonio Petti, essendo un uomo di questo tempo, da grandissimo artista, non poteva non cogliere la disastrosa violenza che si nasconde negli empi sorrisi con cui troni ed altari deformano e straziano i sogni e il reale’. 

E ancora si occupano di Antonio Petti, con articoli e saggi, Domenico Rea, Enzo Striano, Rino Mele, Paolo Ricci, Angelo Trimarco, Vitaliano Corbi, Aldo Trione, Ugo Attardi, Sabato Calvanese, Mario Maiorino, Francesca Blasi, Idolina Landolfi, Luigi Giordano.

Il lavoro di ceramista è documentato dalla grande mostra tenuta nel 2009 ad Ogliara, nel Museo della ceramica. Quello dei dipinti dalla mostra alla Galleria Cobbler di Cava de’ Tirreni nel 2010.

 Molto spazio, nel lavoro di Petti, è occupato dalla illustrazioni di libri come ‘Il Vangelo di Luca’, ‘Disegni per il Novellino’, ‘Disegni per Masaniello’,’La canzone del Guarracino’, ‘Le città di utopia’, ‘Bandiere’, Alice nel paese delle meraviglie’, ‘Lo cunto de li cunti’ di Giambattista Basile, ‘Nero di china’ e altri, per lo più stampati in acquaforte per la Calcografia di Nola con la quale è in corso da anni un lungo sodalizio. 

Con gli anni l’opera di Petti va arricchendosi di una vena  fantastica, che appare già nei mosaici . con la storia del Burattino alla base del monumento a Pinocchio realizzato nel 2ooo al Parco delle Terme Campione a Salerno, ora Parco Pinocchio.

 Per il teatro ha collaborato con Pasquale De Cristoforo e Michele Monetta per le scene della Ballata di Pinocchio di Luigi Compagnone, con Vincenzo Pirrotta per le scena di ‘La morte di Giufà’ e con Francesco Petti per ‘L’altra storia di Pinocchio’ e ‘I casi della giostra’.                             

Antonio Petti si è attivamente occupato di problemi di didattica e ha scritto per l’Editore Loffredo di Napoli libri di Educazione visiva per la scuola media.

Un suo racconto lungo‘Città della luna’ è stato pubblicato, con postfazione di Idolina Landolfi, nel 1998, dall’Editore Piero Manni e successivamente, nel 2009, per i tipi de Il filo di Partenope di Napoli con introduzione di Maurizio Braucci già sceneggiatore di Gomorra. 

Ha pubblicato racconti in antologie e riviste. Un suo lavoro di scrittura ‘Giochi’ (ora in Plectica editrice) è stato rappresentato in teatro per la regia di Pasquale De Cristofaro. I disegni relativi sono esposti, nel 2005, ad Oporto, in Portogallo, nel Museo dei trasporti in occasione di un grande convegno sul Gioco.

Nel 2007 esce, per le Edizioni Mazzotta a Milano, con introduzione di Alfonso Amendola, la monografia che accompagna la mostra antologica in Santa Sofia a Cava de’ Tirreni.

Nel 2013  espone “Quarantacinque piatti da 45 cm” presso Linee Contemporanee di Salerno.

Nel 2014 è a Napoli per una personale di disegni e pittura al Maschio Angioino nella Sala Carlo V.

Del 2015 pubblica “I Pinocchi di Antonio Petti”a cura di Enrico Salsano per l’edizioni G.Bruno e dello stesso anno la grande Installazione di un pannello in ceramica a Baronissi nella piazza Troisi.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Menù

 

Aperitivo

 

Panzanella con gamberi bianchi

 

Paccheri con lupini di mare, friggitelli e pomodorino confit

 

Tonno rosso con scapece di zucchini

 

Insalata di frutti rossi con gelato

 

 

Il costo del menù è di €40,00 a persona ed è comprensivo delle bevande da noi abbinate

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Terzo appuntamento inaugurazione 24 luglio 2015


ore 20.00

ADRIANA SGOBBA 
Le Donne di Smirne 

Nel 2003 ho conosciuto Adriana. Luogo dell’incontro l’ex manicomio di Nocera Inferiore, riqualificato e rifiorito come struttura del Dipartimento di Salute Mentale. Entrambe eravamo coinvolte in un progetto innovativo di riabilitazione psicosociale. 
In quella circostanza ho imparato a conoscere ed apprezzare alcune delle qualità di Adriana.
La rassegna I Venerdì da Pappacarbone s’ispira al tema dell'Expo: partendo, quindi, dai prodotti caratteristici del nostro territorio, pone il cibo come un mezzo per soffermarsi ed approfondire le identità artistiche locali, tra le quali il nome di Adriana risulta essere particolarmente rivelativo, soprattutto considerando la sua attenzione verso tutto quanto sia in grado di favorire l’espressione dell’arte nostrana al femminile.
Questa artista pugliese di adozione cavese raffigura la donna come soggetto dominante nel suo lavoro, con la sua capacità di rappresentare rappresentandosi.
L’artista ama viaggiare e a ogni viaggio, solitamente, si accompagna di un taccuino in cui annota bozzetti, impressioni, emozioni, per poi trasferirli, di ritorno dal viaggio esplorativo, nella sua svariata produzione di opere sia pittoriche che ceramiche.
Tra i suoi frequenti viaggi in giro per il mondo, nel 2005 Adriana visita la Turchia e a distanza di dieci anni sente l’esigenza di ritornarci. Attraverso le otto opere, olio su tela e china su carta, che l’artista ci propone in questa occasione, le vivide atmosfere del paese mediorientale dai colori intensi e brillanti, prendono forma grazie alla forza del suo segno, spontaneo, veloce, che, pur rimandando ai maestri del Novecento, ha un suo definito sapore interpretativo. 
Rosa Cuccurullo

Ceramiche di Pierfrancesco Solimene
Catalogo: introduzione Rosa Cuccurullo 
testo Mario dell' Acqua e Pietro Lista

Per informazioni e prenotazioni: 089466441
3284964436

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I VENERDÌ DA PAPPACARBONE

Con lo Chef Rocco Iannone 

secondo appuntamento inaugurazione il 26 giugno 2015, h 20.00

Peter Willburger 

Un sentiero inciso nella luce

Ristorante Pappacarbone  via Rosario Senatore, 30 - 84013 Cava de’ Tirreni (SA).

ARTE E CIBO da maggio a ottobre a cura di Rosa Cuccurullo.

I Venerdì da Pappacarbone si ispirano al tema dell'Expo e presentano una rassegna dove il cibo, con i prodotti caratteristici della nostra terra, diventa un medium per soffermarsi ed approfondire le identità artistiche più rappresentative del territorio

“Nell’incisione l’arte è, allo stesso tempo, anche opera delle mani, delle ventre, della testa:

un mestiere al massimo grado”.

Peter Willburger, 1995 

(dal testo del calendario d’arte Di Mauro,Cava de’ Tirreni,1995).

 

Nel secondo vernissage il 26 giugno alle ore 20, si inaugura la mostra di Peter Willburger dal titolo Un sentiero inciso nella luce con un testo di Massimo Bignardi.

Testo tratto dal catalogo della mostra “Io, sul sentiero degli Dei”, a cura di Massimo Bignardi, Edizioni Menabò, 2004. 

L'esposizione,  presenta  un piccolo percorso costruito attraverso 5 incisioni,  realizzate fra il 1976 e il 1994. È un breve viaggio che a diciassette anni dalla sua scomparsa, ci coinvolge e ci invita a ripercorrere, attraverso la tecnica a lui cara dell’incisione e dell’uso della punta,  i suoi segni,  quasi un desiderio d’ indagare a fondo nell'essenza del suo animo.

Ospite della serata l’imprenditrice Maria Ida Avallone, delegata dell’Associazione Nazionale di Donne del vino e responsabile di Villa Matilde, azienda agricola vitivinicola che produce vini da oltre mezzo secolo, ci introdurrà ai processi di lavorazione dell’uva, in vigna e in cantina, e alla produzione del vino di qualità.

Si combineranno alle pietanze alcune ceramiche di Giuseppe Bisogno

 

PETER  WILLBURGER    / Hall (Tirolo), 1942 – Raito di Vietri sul Mare, 1998 

Fin dall’adolescenza studia con passione le tecniche del disegno e della pittura cimentandosi soprattutto nel ritratto e nell’autoritratto. Nel ’62, ottenuta del governo tirolese una piccola borsa di studio per un soggiorno all’estero, parte insieme alla moglie per l’Italia meridionale, nella quale, dopo un breve rientro in patria,  decide di trasferirsi nuovamente nel 1968, a Raito di Vietri sul Mare, uno dei paesi della Costiera Amalfitana più vicini a Salerno.

Nel 1974 inizia le sue ricerche nel campo dell’incisione presso la Stamperia d’Arte “Il Bisonte” di Firenze. Scopre che il linguaggio dell’incisione si gli è particolarmente d’ispirazione tanto che a soli due anni dai primi esperimenti, nel 1976, vince il Premio della Giuria Internazionale alla V Biennale della Grafica di Firenze. Nel 1978 è docente a Matera. Negli anni ’80 prosegue la sua attività didattica, dedicandosi contemporaneamente agli impegni espositivi. Nel 1993 insegna tecniche dell’incisione all’Art Department della Slippery Rock University, Pennsylvania, e al Santa Monica Art College, Los Angeles. Nello stesso anno inizia a lavorare alla serie di incisioni “Le Coste” che diventeranno una mostra allestita nel novembre 1994 a Ulm (Germania), poi a Innsbruck, Vienna per poi giungere nel maggio 1995 a Vietri sul Mare, dove viene allestita a Palazzo Soleri.

Vincitore di molti premi, nel 1997 ottiene dal Presidente della Repubblica Austriaca il titolo di “Professor” in una cerimonia ufficiale all’Albertina di Vienna. Nello stesso anno si dedica al lavoro con la ceramica, contemporaneamente il portale in ferro “Fuga und Quod Libet” da lui realizzato viene installato al Castello di Ambras nel mese di giugno. Muore il 13 marzo 1998 a Raito

Artista Peter Willburger

Per PRENOTAZIONI e informazioni menù: Ristorante Pappacarbone tel. 089 466441- 3284964436  via Rosario Senatore, 30 - 84013 Cava de’ Tirreni (SA)

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I VENERDÌ DA PAPPACARBONE


Con lo Chef Rocco Iannone


ARTE E CIBO da maggio a ottobre a cura di Rosa Cuccurullo


Primo appuntamento il 28 maggio


con l'Artista Pietro Lista


Per PRENOTAZIONI e informazioni menù: 


Ristorante Pappacarbone

via Rosario Senatore, 30 - 84013 Cava de’ Tirreni (SA)

tel. 089 466441

mobile 3284964436

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.ristorantepappacarbone.it

FB: Ristorantepappacarbone

 

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I VENERDÌ DA PAPPACARBONE


Con lo Chef Rocco Iannone


ARTE E CIBO da maggio a ottobre a cura di Rosa Cuccurullo


Primo appuntamento il 28 maggio


La relazione tra cibo e arte è antica. Ed è oggi più che mai presente grazie alle capacità creative dei cuochi. Come scriveva Domenico Rea 'l'alimentazione è progresso incivilimento, influisce sulle scelte, obbliga l'uomo al rispetto di una serie di regole, ne modifica e ingentilisce l'umano comportamento'. L'interesse di tanti spiriti eletti verso la gastronomia o la buona tavola è, in pratica, un consenso alla vita, una disposizione alla speranza e all'ottimismo'.

I Venerdì da Pappacarbone si ispirano al tema dell'Expo e presentano una rassegna dove il cibo, con i prodotti caratteristici della nostra terra, diventa un medium per soffermarsi ed approfondire le identità artistiche più rappresentative del territorio. Accompagnano i convivi le ceramiche di Giuseppe Bisogno, Giuseppe Cicalese e Ada Franzesi.


Protagonisti saranno, inoltre, gli artisti Pietro Lista, Alessandro Mautone, Ico Gasparri, Antonio Petti, Adriana Sgobba, con critici,giornalisti e attori noti come Enzo Battarra, Rino Mele, Giovanna Sessa, Marcello Napoli e Francesco Puccio.


Maria Ida Avallone, delegata dell’Associazione Nazionale di Donne del vino e responsabile di Villa Matilde, azienda agricola vitivinicola che produce vini da oltre mezzo secolo, ci introdurrà ai processi di lavorazione dell’uva, in vigna e in cantina, e alla produzione del vino di qualità.


Un appuntamento che si terrà il venerdì, ogni mese, da maggio ad ottobre.


Lo chef Rocco Iannone, “uomo di gusto” e interprete di una cucina d'eccellenza, ci promette un viaggio attraverso l'estetica del cibo, garantendoci un'esperienza sensoriale completa - quella che Italo Calvino definiva non surrogabile né sostituibile e che rappresenta il vero piacere di mangiare.


Per PRENOTAZIONI e informazioni menù: 


Ristorante Pappacarbone

via Rosario Senatore, 30 - 84013 Cava de’ Tirreni (SA)

tel. 089 466441

mobile 3284964436

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.ristorantepappacarbone.it

FB: Ristorantepappacarbone

 

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Procuratevi dei bei carciofi. Eliminate le blatte dure, tagliate la cima e pelate il gambo con un coltellino. Per evitare che il carciofo annerisca passate del succo di limone e conservate in acqua acidula per qualche oretta. Nel frattempo preparate un pane aromatico. Frullate del pane biscottato con prezzemolo, aglio, olio cerfoglio e del pomodoro passato.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 6